Rumori di fondo

Rumori di fondo

Ci sono individui che fanno lo stesso lavoro che fai tu. E lo fanno come lo fai tu, ma trovano canali che permettono loro di fare un salto di qualità verso l’alto.

Eppure tu sai di essere preparato quanto loro e sai anche che le tue strategie di comunicazione funzionano tanto quanto quelle usate da questi tuoi concorrenti.

Stesso mestiere, stessa preparazione, stesse risorse… eppure a questi individui sembra che vada tutto in discesa, come se le occasioni migliori passassero solo dalla loro strada e mai dalla tua.

Ti chiedi il perché da tempo, vero?

Tu vorresti sapere come fanno ad arrivare sempre prima degli altri, vorresti le loro opportunità anche tu.

Sai cosa credo? Che tu ne abbia tutto il diritto, ma semplicemente non sai che questi soggetti fanno una piccola cosa differente da come la fai tu, che produce opportunità differenti dalle tue.

Si concentrano, in silenzio e … ascoltano.

Sì, sì, lo so che anche tu ascolti tutti: clienti, collaboratori, amici, colleghi.. ma loro ascoltano una cosa che non si sente facilmente, una cosa diversa.

Il rumore di fondo.

Facci caso, quando parli con qualcuno, c’è sempre un sottofondo al quale non presti attenzione: la musica di una radio, il rumore del traffico, le conversazioni di persone che ti passano accanto…

Sono segnali deboli, che la tua mente cancella per restare concentrata su quanto ritiene importante. E ci sta tutto, deve essere così.

Ma c’è un altro rumore di fondo, che se vuoi puoi chiamare “segnale debole” che riveste una notevole importanza.

Quando leggi un quotidiano, ascolti un notiziario o ti informi tramite il web, sei bombardato da milioni di informazioni spesso tutte molto simili.

Ed è in questo modo che riesci a sapere cosa tira in quel momento, quali sono i trend sulla società, di cosa parla la gente, cosa si sta affermando nel tuo settore etc…

Tutte informazioni utilissime per essere presenti a sé stessi, ma tutte informazioni di seconda mano (se va bene). Sei già tra quelli che inseguono.

Per arrivare prima devi andare a scavare e fare un piccolo sforzo, fare 2 + 2 e rifletterci un po’.

Le informazioni su cosa sta cambiando le trovi quando leggi di tecnologia e scopri che l’auto a guida automatica sarà commercializzata entro 5 anni. Significa che il lavoro del taxista è finito come quello dell’autista degli autobus urbani.

Il rumore di fondo è quando vieni a sapere che la siccità ha colpito le coltivazioni di grano degli USA, perché questo comporterà un aumento dei prezzi non solo delle farine ma di tutti i loro derivati.

Un segnale debole è quando noti la differenza di atteggiamento tra quanto fatto dall’Italia (nascondere delle statue) e quanto fatto dalla Francia (che rifiuta di organizzare un pranzo ufficiale senza vino sulla tavola e riduce l’incontro di stato ad un paio d’ore un pomeriggio), perché un segnale di quanto carattere c’è nelle istituzioni e cosa puoi aspettarti come “forza” sui mercati internazionali.

Ok quest’ultima informazione è fumosa detta così. Più semplicemente significa che se ti presenti su un mercato estero, se vuoi avere più considerazione ti conviene farlo tramite una società di diritto inglese (ad esempio) che costa poco e la apri in 24 h senza doverti spostare da casa.

I segnali deboli, sono quelli che passano in sordina, come la decisione del governo cinese di limitare a 25 milioni il numero di abitanti di Shanghai entro il 2020. Qui le informazioni sono due: la prima che la Cina sta cambiando rotta e non vuole megalopoli da 100 milioni di individui, per problemi logistici e di inquinamento (e si apre un mercato per quanto riguarda la tutela dell’ambiente), la seconda che in Cina ci sono città con un mercato potenziale superiore a tanti piccoli stati dell’Europa.

O ancora che la Cina riesce ad aggregare persone mentre l’Europa discute sul dividersi (vedi blocco delle frontiere interne).

Anche l’informazione sulla questione delle frontiere interne europee è un segnale debole, ma ti dice che aumenteranno i problemi di circolazione di persone e merci. Quindi maggior tempo perso per imbarcarsi su un aereo, e instabilità del sistema economico (perché una moneta deve essere sostenuta da una politica comune che non c’è) e allora magari puoi analizzare quali saranno i disagi e predisporre un tuo servizio per risolverne qualcuno.

Questo è il modo in cui si arriva per primi sul pezzo: ascoltando i rumori di fondo ai quali nessuno dà peso.

Questo è il modo in cui i tuoi concorrenti arrivano per primi, e si sa: chi arriva prima poi ha un vantaggio competitivo non indifferente.

Per cui se vuoi un consiglio, oggi in pausa pranzo apri un giornale, salta la pagina sportiva e vai a leggerti le notizie di geopolitica.

 

Annunci

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...