Da Zero a Te !

Da zero a te

Qualche volta succede che mi vengano rivolte domande che hanno tutte lo stesso sapore.
– Come si fa a raggiungere un obiettivo che sembra impossibile?
– Perchè tu la fai sempre facile?
– Ma ti pare che un sogno possa diventare realtà? I sogni sono solo sogni.
– Se non ce la fanno gli altri, perchè io dovrei poterlo fare?
– Eh, una parola, fai svelto tu, ma non può essere così semplice. vuoi capirlo che la bacchetta magica non esiste?
Più o meno l’aroma è sempre lo stesso non ti pare?
Lo trovo tipo “gusto della disfatta”
Del mollare, arrendersi, tirarsi indietro, anche un po’ codardo nei casi più estremi. Un cercare sempre un buon motivo per non mettersi in gioco.
Sai c’è gente che crede io faccia una vita favolosa, altri che pensano io faccia un’altra vita.
La realtà è che la mia non è una vita favolosa per niente, perché non so mai in che letto mi sveglio la mattina, dormo poco, mangio fuori in posti improbabili, ho sempre orari assurdi  e praticamente non so cosa vuol dire la parola “casa”
Vuoi di più? Non riesci a coltivare le amicizie e le relazioni più importanti perché per i compleanni, le feste comandate o per qualunque invito fosse anche una pizza, sei sempre da un’altra parte, dove non vorresti essere, senza contare che l’80% dei guadagni finisce in spese. La fortuna è che la costa azzurra, se non fai il turista, ha un costo della vita inferiore di circa il 30 % rispetto ad una città come Roma o Milano. Con le mie entrate al netto a Milano farei quasi la fame.
L’assurdo è che poi c’è anche chi ti invidia. Io Qualche volta invece vorrei timbrare il cartellino alla bovisa o a tiburtina. Per dire. Insomma non è che io abbia mai pensato che uno schiocco di dita e abbracadabra risolvano il mondo.

 

Mai detto fosse facile.
La parte facile è la procedura, la parte difficile è applicarla. Quando ti racconto come si fa una cosa che conosco, te la metto in modo che sia comprensibile e replicabile subito da te che leggi, ma per quanto possa apparire semplice, ti garantisco che applicarla con costanza non è mai una passeggiata.
Lo facciamo un’esempio dei miei?
Dai! Diciamo che sei innamorato di una che non ti fila nemmeno un po’. (vale anche dalla prospettiva femminile, basta che la ribalti)
Oh magari ti ha lasciato, o magari non sa che esisti, o magari non si fida o non le piaci… le motivazioni possono essere tante.
Che fai?
Hai due scelte:
1) piangerti addosso e lamentarti che “tu l’ami ma lei dice no e la tua vita è finita etc..”
2) decidere che la vita è la tua e la gestisci come vuoi tu non come vogliono gli altri.
E allora nel secondo caso non piangi, ma vai a prenderti quello che vuoi. Fosse un partner o un lavoro. E non molli mai.
Il trucco per partire da zero e arrivare è molto semplice da capire:
A) Prima di tutto devi decidere cosa vuoi e deve essere qualcosa che vuoi da non dormirci la notte, se no perdi solo tempo.
Deve essere qualcosa che sai essere parte di te, a cui non puoi rinunciare.
B) Poi devi vederla questa cosa. Sì, sì, proprio vederla. Devi avere come un sogno lucido, visualizzare nella tua mente proprio quello che vuoi e come lo vuoi.
C) Decidere che la vuoi. Che qualunque problema sarà solo uno stimolo.
D) farti un bell’esame di coscienza e scoprire se la tua motivazione è forte
E) rilassati
F) alza le chiappe e datti da fare. Senza scuse.
Sono solo 6 punti e se ci pensi non è una procedura con chissà quale segreto.
Ma difficile è metterla in pratica, perché non sei mai rilassato e l’idea di dover essere perfetto ti tiene fermo, perché non sei mai rilassato e l’ansia da prestazione ti fa fare scemate, perché poi quando i NO sono tanti e le porte in faccia cominciano a far male, allora la motivazione viene meno.
E poi mi vengono a dire la fai facile.
Beh sai che ho fatto recentemente? Io mi sono preso circa 3000 NO in meno di 20 giorni ma dove dovevo arrivare ci sono arrivato e ottenendo più di quanto sperassi.
Ho da fare ancora mille volte più di quanto ho fatto, ma non mi fermo perché c’è una persona invidiosa che mi vuole rubare il posto o perché piove o perché magari qualcuno mi tratta male.
Non mi interessa: se voglio arrivare, sto calmo e faccio, minuto per minuto come mi suggeriscono cuore e cervello insieme. Ma senza mai far prevalere la razionalità o ci si ferma e senza consentire al cuore di ammalarsi o perdi la motivazione.
Se proprio sussulta, il cuore, un buon sistema è prenderlo e scagliarlo con tutta la forza che hai oltre l’ostacolo del momento. Poi ti tocca andare a prenderlo.
I problemi, i no, gli ostacoli, la concorrenza, i tempi sbagliati, la mancanza di risorse… sono tutte cose che si aggirano, si saltano o si abbattono. Punto.
Il segreto è tutto in tre parole:
Rilassati, sogna, fai.
In questo ordine. Senza mai dimenticare il motivo per cui combatti.
E allora puoi dire così a tutte quelle voci dentro di te:

Il mio amico Tom Ziglar un giorno mi disse: “ho fatto due conti e sono abbastanza sicuro che passeremo su questo mondo molto più tempo da morti che da vivi. Quindi posso asserire che la vita è corta”
Ecco allora datti da fare, vai a prenderla quella persona che ti ha rapito il cuore, scegliti dove vivere e con chi, cosa fare , che lavoro svolgere: è la tua vita ed è una sola. Non vivere la vita di un altro, vivi la tua. E fallo ora, dopo è sempre un minuto in meno di felicità.
Perché il succo non è tanto cosa chiedi alla vita, ma quanto sei determinato ad averlo.

Advertisements

3 pensieri su “Da Zero a Te !

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...