Tira fuori il Carattere!

2610450795_337dfb7a12_z

Lotta per te.
Ma sul serio.
Sai quando vuoi qualcosa e non ci dormi la notte?

Sai quella sensazione di dover fare e di volere fortemente?

Non è un desiderio, non è un “mi piacerebbe” non è nemmeno un arrogante “voglio”. No, è un esigenza, come respirare… tu respiri vero? Ecco allora sai di cosa parlo.

E allora ci pensi, ti arrovelli il cervello, lotti, ti dai da fare, trai ispirazione da qualunque cosa e quel pensiero fisso resta lì dentro di te, la mattina appena ti svegli è il primo a farti visita, come fosse la prosecuzione di un sogno. La sera ti addormenti pensandoci.
E durante il giorno si infila in tutti i tuoi pensieri, così senza chiedere il premesso.
Quell’idea fissa e invadente ti pervade e ti stimola e ti brucia, ti consuma come una candela accesa. Una fiamma fredda, algida, che corre lungo la spina dorsale e fa tremare i polsi anche se sei forte come un toro.

 
Lacrime.

 
Paura di non farcela e voglia di arrivare si fondono, ti rendono audace, fantasioso, provi. Le provi tutte e anche di più.
Lotti.
Lotti senza sosta, senza respiro, sei giù nell’arena coperto di polvere e sangue e ancora alzi la testa, ancora una volta davanti ai leoni.
Tu non molli e Lotti.
Ogni giorno, ogni minuto… ogni istante per mesi e mesi senza sosta, senza acqua, senza respiro. Ma lotti.
Perché lo sai che vuoi quello, devi arrivarci.
Ma non puoi sapere quanto la meta sia vicina e quando lo sconforto ti lusinga, quando tutto sembra perduto ti fermi.
Ti fermi ora?
Ti fermi ora? Dov’è il carattere?
Sei come il calciatore che non tira l’ultimo rigore, il pilota che si ferma a metà dell’ultimo giro, come un esercito che dichiara la resa quando resta un solo uomo tra gli avversari.
La meta è lì, non sai quanto sia vicina, ma hai lottato senza sosta e adesso molli? Ora?
Quando pensi che tutto sia perduto sei solo a un passo, a pochi centimetri, puoi afferrarlo, solo un respiro, ti aiutano da fuori, ti incitano, ti lavano le ferite e ti portano acqua e cibo.
E tu molli? Ora?

Cosa sei un ragazzino che parla fino a che le cose non si fanno difficili? O sei un adulto? Dimostralo!
Non si molla mai. Non è cieca perseveranza, è determinazione: se una cosa è tanto importante per te, niente può fermarti. Niente deve fermarti. Ci hai messo mesi o anni, ci metterai minuti forse, dipende da dove parti.
Scalare una montagna partendo leggeri è semplice, se parti in ginocchio con 100 kg sulle spalle è più lunga e faticosa, ma se là devi arrivare perchè é ciò che vuoi realmente, allora ci arrivi. Non saranno le belve nell’arena o il terreno difficile a fermarti.
Non ci saranno eserciti in grado di ostacolare il tuo cammino.
Lotta, lo devi a te stesso. Allunga la mano, adesso, prendi la mia ti aiuto anch’io, ti aiutano tutti. Fanno il tifo per te.
Hai lottato finora, devi andare avanti, ci sei quasi, ancora un passo, solo un passo, solo un altro passo. Puoi farlo. Lo so che sei stanco, lo so che è dura, che hai consumato tutte le energie che la speranza se n’è andata e che ti manca il respiro. Lo so.

 

Fallo. Tira fuori il carattere.
Per te. Se davvero hai messo tempo ed energie in una sola cosa così importante, allora devi afferrarla. Lo devi a te stesso.
Ti sta aspettando. Tira fuori il carattere, fai vedere che sei adulto, che sei invincibile.
Solo un passo e ti accorgerai che i tuoi limiti erano solo una tua idea.


Dai, è un sogno, il tuo sogno. Prendilo e fallo diventare reale.

 

 

Photo Credits: Mango Verde (la foto non è stata modificata)

Annunci

13 pensieri su “Tira fuori il Carattere!

  1. Come si fa a lottare quando le priorità degli altri ti scavalcano, fino ad affondati nella melma, lasciandosi senza forze, senza respiro?
    Come si fa a metterli da parte, sapendo che tu sei la loro unica ancora di salvezza e allo stesso tempo tu affondi?
    Posso mai abbandonare la mia famiglia in frangenti gravi per dar spazio a ciò che io voglio? Come?

    Mi piace

    • Allora Gioia, io non conosco la situazione e non posso certo dirti cosa fare. Probabilmente nemmeno se fossi a conoscenza dei dettagli lo farei, perché certe scelte le si fa da soli. Sai è come essere a capo di un’azienda: ascolti tutti ma poi viene un momento in cui il leader è da solo nel suo letto e lì deve fare una scelta che comporta rischi. Tutte le scelte comportano vantaggi e svantaggi. Quello che posso fare per te, oltre a darti tutta la disponibilità se hai bisogno di confrontarti, è farti una semplice domanda: Quanto supporto puoi dare tu, Gioia, alla tua famiglia, se non sei al meglio di te fisicamente ma ancora di più mentalmente?

      Mi piace

  2. A volte si teme di ferire qualcuno e non ci si accorge invece che si sta ferendo soltanto noi stessi. Ci vuole sempre molta lucidità per non lasciarsi sopraffare dalla tentazione della rinuncia. Rinunciare è semplice, mettersi alla prova ogni giorno richiede consapevolezza di sé. Ci sto lavorando!! Quando mi serve una spintarella motivazionale faccio un salto da queste parti!! 😀

    Mi piace

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...