Come lo trovi il cliente? Con le coccole!

10818683_10205025781114759_2116379842_n

Sembra il paese delle fiabe, vero? Quei paesini da “Natale, camino, vacanze, …”.

Bene ti rivelo anche dove siamo se vuoi: Livigno.

Com’è che l’Andre ci parla di Livigno che lui non scia nemmeno?

Metti che un giorno mi capita di essere chiamato da un cliente che invece ama sciare ed è proprio da quelle parti.

Metti che sia uno di quei clienti a cui non puoi dire di no e che sei abbastanza vicino da poter dedicare una mezza giornata al viaggio e a risolvere il problema.

Metti che al momento di ripartire l’auto non parta perché nella fretta ho lasciato radio, e luci accese e ormai si fa buio.

Metti che cominci anche a far freddo.

E allora che fai? Entri nel primo albergo che trovi e chiedi se c’è un meccanico in zona, perché sai, nel frattempo anche la batteria dello smartphone  ha dichiarato la resa e ti senti un po’ isolato dal mondo.

Metti che il concierge decide di agire di testa sua e mette in atto una serie di azioni che nessuno gli ha chiesto:

  1. Mi offre al volo un tè caldo
  2. Mi porge un cavo per ricaricare il telefono mentre mi riscaldo
  3. Mi prende le chiavi dell’auto che avevo appoggiato sul bancone
  4. Mi dice semplicemente “si rilassi, dieci minuti al massimo e sarà tutto a posto”

Ecco metti che tra i proprietari c’è un certo Riccardo, appassionato d’auto che senza dirmi niente si è premurato di prendere l’auto, collegare due cavi, farla partire e attendere che la batteria si fosse ricarica a sufficienza per non aver problemi.

Che poi abbia spostato l’auto davanti all’entrata dell’albergo e si sia sincerato che fosse calda e che i fari fossero ben puliti.

Metti che dopo quei dieci minuti si presenti con un sorriso, le chiavi dell’auto e dica “tutto a posto, può ripartire quando vuole”

Metti che trovi anche cinque minuti per spiegarmi dove prestare più attenzione sulla strada prechè scende la notte ed entro un paio d’ore si formerà il ghiaccio in alcune curve e che già che c’è mi lasci il numero di telefono casomai avessi problemi nei primi chilometri.

Ecco, metti che uno di questi week end io decida di farmi una vacanza in montagna, secondo te dove vado?

Per dire eh?

 

Queste sono le coccole concrete, perchè non mi avevano mai visto eppure sono stato trattato come si trattano i clienti migliori. Mi hanno fatto le coccole e mi hanno risolto un problema, grosso.

Quindi se a qualcuno interessa vi passo anche il nome dell’albergo, Hotel Paradiso e magari un fine settimana ci vediamo lì, che poi in zona c’è anche una pista per imparare la guida sicura su neve e ghiaccio e ci si diverte 😉

 

Advertisements

3 pensieri su “Come lo trovi il cliente? Con le coccole!

  1. Che bel post. Livigno è in Italia, ma è zona franca… Si vede che è tutto diverso anche da come trattano il cliente. Nella maggior parte dei nostri hotel ti avrebbero ricacciato da dove sei entrato… E poi si lamentano che c’è cattiva pubblicità. Bravo, a mettere il nome. Se la meritano un po’ di pubblicità!

    Mi piace

      • Certo. Mi sono espressa male. La gente di Livigno, o chi lavora a Livigno stagionalmente, tratta bene in cliente a prescindere. Hanno dalla loro parte l’essere esercizi commerciali in zona franca, in più ci aggiungono la gentilezza nel trattare il cliente, e per loro è fatta. Volevo evidenziare la differenza dall’Italia, sia per essere zona franca, che nel trattamento riservato ai clienti.

        Mi piace

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...