Puoi essere il migliore.

Puoi essere il migliore

Lei, quella della foto, fu la regina incontrastata sulla scena mondiale per dieci anni. Vinse tutto quello che c’era da vincere e si ritirò imbattuta.

E questo cosa c’entra con il lavoro di un freelance? C’entra, c’entra!

Sai come fu la storia della regina?

Facciamo che ti racconto io due cose: nel 1985 cambiarono improvvisamente le regole del gioco e Lancia si trovò con tanta tecnologia ed un’auto strepitosa inutilizzabili, ma non si diedero per vinti: presero ciò che avevano in casa con impegno e determinazione misero insieme lei: la Delta Integrale.

E mentre gli addetti ai lavori ridevano alla vista di un telaio preso dalla produzione di serie di una piccola utilitaria (per intenderci meno di una Punto di oggi) per un motore derivato da una paciosa berlina, per un’aerodinamica che avrebbe messo in imbarazzo anche una roulotte, tecnici, ingegneri, piloti e dirigenti del reparto corse Lancia, si misero con impegno e determinazione a lavorare giorno e notte per amalgamare questi elementi al meglio.

Il risultato? Fu che in dieci anni mandarono a casa tutti: BMW, Audi, Porshe, Peugeot, Austin, Toyota…. l’elenco è lunghissimo.

Lo sai come hanno fatto?

Hanno lavorato per creare un pacchetto e per quanto ogni singolo componente non fosse il migliore sul mercato, affinarono e limarono fino ad ottenere un sistema che fosse imbattibile.

Lo vuoi un elenco rapido? Ecco qui:

  1. Alleggerirono la scocca là dove possibile – Come puoi fare tu eliminando passaggi e costi inutili nel tuo lavoro.
  2. Rinforzarono il telaio dove necessario – Come tu puoi fare con le skills in cui sei meno forte.
  3. Crearono un team affiatato – Come tu puoi fare con le persone che hai intorno a te.
  4. Coinvolsero i Partner tecnici per avere un upgrade sulla componentistica – Come tu puoi chiedere ai tuoi colleghi di metterci il cuore quando lavorano su un tuo progetto.
  5. Si impegnarono in un affinamento di ogni dettaglio giorno per giorno per 10 anni – Sì, anche questo lo puoi fare.

Niente di più e niente di meno. I risultati arrivarono subito.

Non c’era l’eccellenza assoluta, ma un pacchetto così ben integrato da risultare invincibile.

Quando ti muovi come freelance, spesso ti mancano delle competenze per essere concorrenziale con le grandi agenzie, ma dalla tua hai l’agilità che una struttura di dimensioni importanti non può avere.

Ecco che sulla base di quanto il tuo cliente trova sul mercato e chiede a te, tu puoi modificare e limare e affinare la tua offerta, offrendo un servizio altrettanto completo ma molto più rapido ed efficace.

Tu puoi creare una rete tutta tua di altri professionisti come te, e allora se sei un SMM puoi avvalerti di un ottimo webwriter, di un eccellente grafico, di un magico Seo e così via a seconda di quanto effettivamente serve al cliente.

Questo ti consente di essere concorrenziale, mantenendo un’altissima specializzazione. Non te ne servono tanti sai? Basta avere i contatti con uno o due professionisti in gamba quanto te ma specializzati in quello che tu non sai fare.

La tua rapidità, un prezzo leggermente più basso e la completezza dell’offerta si riveleranno determinanti nella scelta del cliente e ti aiuteranno ad essere percepito come una scelta vincente.

Ecco magari ti dò un consiglio in più: studiati un pochino la parte commerciale, perché oggi trovare un buon venditore è quasi impossibile e se poi durante la trattativa fai qualcosa che non va, non c’è pacchetto che tenga: le grandi agenzie hanno i grandi commerciali alle proprie dipendenze.

Advertisements

5 pensieri su “Puoi essere il migliore.

  1. Non c’è l’eccellenza assoluta, la perfezione non esiste tra gli esseri umani ma un freelance ha delle carte da giocare: bisogna solo giocarle!

    Sono d’accordo, Andrea: fare rete, collaborare, è un jolly come rapidità, competenze e disponibilità umana e professionale:) Cosa che non sempre le grandi strutture hanno la possibilità di usare e giocarsi. Grazie.

    Mi piace

    • Si quello che volevo esprimere era proprio quanto scrivi tu, Gloria: umanità e rapidità sono carte che le grandi strutture non possono giocarsi, e spesso sono un valore aggiunto che non ha prezzo. (grazie a te Gloria)

      Mi piace

  2. Vero! Anzi, verissimo Andre.

    Talvolta sono arrivato a “scornarmi” con agenzie per aggiudicarmi progetti e, nonostante tutto, sono riuscito a portare a casa il risultato.

    Un team di collaboratori, per un freelance, è fondamentale!
    Attenzione però: i collaboratori servono tutti i giorni – si deve crescere insieme se si crede nella squadra – non solo quando capita di avere un progetto cliente da condividere, quindi, i rapporti, vanno sempre mantenuti e coltivati per renderli poi magnifici in fase di lavoro.

    Liked by 1 persona

    • Eh si Ale, il team che metti insieme deve essere affiatato o non funziona al meglio. Per questo è complicato riuscire a creare una rete di professionisti: non serve tanto il più preparato, ma il più adatto al “pacchetto”. La forza del freelance rispetto alla grande agenzia poi, sta proprio nella flessibilità.

      Mi piace

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...