Blogging e Branding

Blogging e Branding

Scrivere ha il suo fascino, la sua utilità e le sue … difficoltà.

Allo stesso modo creare il proprio brand.

Ma qui parliamo di blogging, di quanto utile sia per un’azienda come per un professionista gestire un blog all’interno di una strategia.

Ma poi puoi fare tutto? No. Ma nemmeno se sei bravo, riesci a fare tutto.

Questa riflessione nasce grazie a Calamo Scrittorio ed agli esercizi ed i contenuti che propone. Il blog in questione parla di scrittura e lo fa a livelli altissimi. Ma proprio per questo pur avendo una nicchia numerosa e appassionata e per lo più competente, non sarebbe adatto a quanto sto facendo io da questi miei articoli.

E quindi? E quindi per quanto strano possa apparire, io pesco da Calamo Scrittorio, molto più di quanto possa in superficie apparire, proprio perché strutturato e gestito in modo diametralmente opposto a come farei io.

Allora come per il tecnico può essere difficile la parte commerciale, così per un esperto può essere difficile rendere il proprio blog un buon blog. Ma anche di più: non potendo avere competenze eccellenti in ogni campo dello scibile e non potendo avere un talento per tutto, si è costretti ad impegno e studio e studio e studio.

Poi però non sempre si ottengono i risultati sperati, perché se è vero che ci si può arrangiare investendo tempo ed energie, è anche vero che i punti di forza saranno solo in alcune aree, mentre si rasenta la mediocrità in tutto il resto.

Un buon modo per ovviare a tale sconveniente, è circondarsi di collaboratori eccellenti proprio in quelle nostre carenze che non possiamo o non vogliamo colmare.

“Quando due persone la pensano allo stesso modo su tutto, una delle due è inutile”

Insomma il business è un gioco di coppia. E avere un’altra testa, un altro modo di vedere le cose e  con competenze diametralmente opposte può aiutare a migliorare la propria forza sul mercato in modo esponenziale.

Ti faccio un esempio personale.

Io conosco benissimo i miei limiti di scrittura, e altrettanto quelli nella gestione tecnica del blog.

So di avere uno stile molto fruibile, sono solitamente molto chiaro e con molta pratica. Insomma, i miei contenuti sono per tutti ma non tutti amano e apprezzano la semplicità nell’esposizione. E non tutti accettano un blog che si presenti con immagini scadenti o refusi.

E poi sono un uomo e spesso ho difficoltà nel capire a fondo la visione femminile del mondo.

Ecco la mia perfetta metà è sicuramente una donna, per avere quella visione che abbracci l’altra metà del cielo.

Sa scrivere e parlare in modo forbito e colto (cosa che io non potrei nemmeno applicandomi per anni) ha un vero talento per la scrittura e possibilmente è molto più giovane di me.

Questo consentirebbe al blog, al mio blog, di essere più rapido ai cambiamenti della rete (perché una mente giovane è più elastica della mia) di avere uno stile più ricercato quel tanto da acquisire autorevolezza per una fascia più ampia, senza per questo perdere la caratteristica di fruibilità a cui tanto sono legato.

Sarebbe più efficace dalla prospettiva tecnica e non ultimo, mi consentirebbe un continuo confronto costruttivo, cosa che per il blog e per il mondo on-line mi manca molto.

“Quando smetti di imparare, cominci ad invecchiare”

Se nel mio lavoro ho tutto quello che mi serve e godo di tutti i confronti e le opportunità di crescere e imparare, per questo piccolo spazio che mi ritaglio in rete sono solo e tendenzialmente (mi rendo conto) vecchio.

Vecchio rispetto alla maggioranza delle persone con le quali mi rapporto online, e vecchio nel modo di gestire blog e contenuti.

Sicuramente uno spirito più fresco, critico e preparato farebbe solo bene.

Questo modo di affrontare le cose può essere applicato ad ogni business. Se riesci ad avere qualcuno che sia talentuoso e intelligente con cui confrontarti, con competenze totalmente diverse dalle tue, allora hai a disposizione un volano di potenza incredibile.

Più è alta la contaminazione da eccellenze esterne al tuo pensiero e al tuo core business, maggiori saranno i vantaggi.

La mia metà di scrittore, è una metà di business dal valore inestimabile.

Resta che la rete ci concede opportunità di sperimentazione inimmaginabili e che comunque hai sempre due strade e puoi continuare a fare da solo fino a che sei abbastanza grande da poterti permettere dei professionisti.

A quel punto assumere un smm un copywriter, un grafico un esperto seo, diventa sicuramente una mossa azzeccata. Soprattutto se hai un buon brand conquistato con dei tuoi contenuti, di qualità ed originali. Perché avrai la possibilità di mantenere tutti i punti di forza (il tuo stile, i tuoi contenuti, le tue competenze) eliminando tutta la parte critica.

Quindi ti faccio una domanda: ma tu ce l’hai una persona diametralmente opposta a te in tutto con cui confrontarti?

 

 

Annunci

Un pensiero su “Blogging e Branding

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...