Sogni in un cassetto

image

Come dico spesso, c’è sempre da imparare qualcosa guardando fuori dal proprio mondo.

La saggezza spesso si trova nei luoghi più impensati, ad esempio in un cassetto pieno di sogni.

E io, che sono assetato di novità e differenze, cerco sempre dove nessuno va a guardare.

Ecco, tra un libro e una canzone, passeggiando senza meta precisa tra negozietti e viuzze mi imbatto in un centro dove realizzano tatuaggi e piercing.

No, no, io non cedo né ai primi né ai secondi: l’idea di infilarmi chiodi e inchiostro sulla pelle proprio non fa per me. Ma ne sono affascinato, attratto, incuriosito.

Quest’arte antica che attraversa i secoli e le culture, eppure mantiene la propria identità, il proprio valore simbolico. Interessante. Curioso, indago, mi informo e poi, l’incredibile coincidenza: suona lo smartphone!

No niente, solo la notifica di un’e-mail. Leggo. Due parole da un membro dello staff che mi consiglia di dare un occhio ad una pagina web. Tra le altre cose riguardano anche i tatuaggi. E poi, già che sono lì, faccio un giro sui social network e scopro di una donna che sta puntando su sé stessa proprio attraverso questa nobile pratica, tale Vania. Che nome singolare… bello: mi piace!

Ma non solo: vengo a conoscenza che abbiamo anche qualche amicizia in comune e allora… Mi accomodo, mi siedo e piego la testa, socchiudo le labbra e osservo.

Guardo, ascolto, mi stupisco e sorrido, resto senza fiato ad ascoltare, mi abbevero della conoscenza e delle storie di vite passate e progetti e speranze e sogni in un cassetto.

Questa donna, con un fascino oscuro, i lineamenti di una strana bellezza, come scolpita da mille vite diverse, ha aperto il cassetto dei sogni, il suo cassetto dei sogni e sta dando tutta sé stessa per reinventarsi in una nuova avventura.

Wow! Non saresti già ammaliato anche tu? Non ti senti coinvolto?

Ah, non ancora eh? Beh allora aspetta, leggi il resto.

Questa signora ha un retaggio di cultura teatrale, di lavori diversi, di mestieri vittorie e sconfitte.

Per un certo periodo della sua vita ha fatto addirittura il critico d’arte e anche un po’ la commerciale per una galleria. Possiede quella particolare eleganza nelle forme e nella postura tipica delle menti artistiche e non si tira indietro di fronte a niente. Animo romantico, dura come le sue sopracciglia ad ala di gabbiano, gentile e spiritosa, si mette in gioco sempre e comunque, pronta a fare la cameriera, il lavapiatti o lo speaker per un evento. Ogni volta con la voglia di dare il meglio di sé, senza nascondersi e senza riserve.

Oggi sembra sia stata folgorata dal mondo dei tatuatori, al punto da aver scelto. Al punto d’aver deciso che questa sarà la sua prossima vita. Il suo sogno estratto dal cassetto.

Ma lei non è una sprovveduta e quindi con la raffinata intelligenza che la caratterizza si guarda intorno, seleziona e trova chi può insegnarle il mestiere meglio di chiunque altro e.. si butta.

Non è la numero uno, non ancora: sta lavorando per diventarlo.

Le comuni conoscenze mi dicono abbia quel tocco magico tipico del grande talento, la tecnica ormai non ha più segreti, quello che sta acquisendo è la necessaria sicurezza data dall’esperienza di chi padroneggia i trucchi del mestiere.

Vania, sta assorbendo i segreti dei migliori per essere lei fra qualche tempo la migliore.

Ecco forse l’unica cosa di cui ha bisogno in questo momento è una sana botta di fortuna, ma da quanto vedo applica già nel migliore dei modi quanto descrissi qui.

Il fatto è che da queste persone c’è solo da imparare:

1)      Non si arrendono mai

2)      Si guardano dentro e lottano per realizzare i propri sogni

3)      Fanno tutto quanto necessario per essere eccellenti

4)      Hanno l’umiltà per chiedere a chi ne sa di più

Quattro punti cardine verso il successo, è innegabile.

Quindi sai che ti dico? Che io seguirò questa donna con attenzione, perché il suo atteggiamento verso la vita è l’atteggiamento tipico dei più grandi, quelli che arrivano sempre, che fanno da guida e da cui si apprende ogni giorno un segreto.

Ti consiglio di fare altrettanto. Nel frattempo, una cosa per dare una spintarella a tutti noi, e la dedichiamo a Vania, con l’augurio che mantenga questo spirito che vince ogni battaglia.

 

Andrea Girardi

Annunci

2 pensieri su “Sogni in un cassetto

  1. Parto dall’ultimo punto, che credo sia quello cruciale: “Hanno l’umiltà per chiedere a chi ne sa di più”. Sembra scontato, ma non lo è affatto. Sembra difficile, ma forse non è impossibile. Io dalle storie che racconti vedo un mondo di gente che la fa, che prova e riesce. La “formula del successo”, se così vogliamo definirla, è dentro di noi, nella costanza e nell’impegno di ogni giorno. A me Vania piace, sai?
    Inizio a seguirla con interesse e poi chissà… io sono alla ricerca di un tatuatore, magari finisco dalle sue parti e ci faccio quattro chiacchiere incoraggianti anche io.
    Grazie come sempre Andrea, ogni post è una spintarella verso la vetta.

    Mi piace

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...