Il segreto della scimmietta ammaestrata

Cervello in tilt

 

Il nostro cervello ha un funzionamento affascinante, elettrico e chimico. Il trasferimento di informazioni tra i neuroni avviene tramite collegamenti chiamati sinapsi, che possono essere di due tipi differenti: elettriche e chimiche. Nel primo caso “l’informazione” si trasferisce direttamente con un impulso elettrico, nel secondo abbiamo l’intervento di sostanze dette neurotrasmettitori.

Sulla base di questa seconda modalità nasce l’uso di sostanze psicotrope che come tutti sappiamo possono incidere notevolmente sulle nostre percezioni, elaborazioni e conseguentemente sul nostro comportamento.

Questa incessante interazione tra impulsi elettrici e chimici, consente quelle formidabili prestazioni che il cervello ha nella raccolta, elaborazione e risposta agli imput esterni, e …. basta con questa roba che è noiosa.

Piuttosto vediamo di sfruttare queste caratteristiche a nostro vantaggio.

Se è vero che non possiamo drogare tutte le persone che incontriamo per il gusto di portarle dove vogliamo noi, è anche vero che possiamo influire sulla parte “elettrica” del cervello usando solo le nostre parole, ed avere così un effetto di confusione mentale simile a quello prodotto dalle sostanze psicotrope, senza creare dipendenza, assuefazione o danni permanenti e comunque per periodi temporali ridotti a pochi minuti.

Alcuni chiamano questa cosa “Mind Fucking” io preferisco definirla “un lavoro veloce” perché bastano poche parole ed una manciata di secondi.

Alcuni giorni fa ero a pranzo con una persona che per comodità chiameremo  “X” e si discuteva di Public Speaking.

Non sto a tediarvi con complesse formule e spiegazioni, vi passo direttamente la conversazione: ogni mio passaggio è uno script specifico che replicato allo stesso modo vi porterà al risultato.

X: Eh si, ma io… io non sono così!

Io: Ah, e non puoi diventarlo?

X: no

Io: perché no?

X: perché non sono capace, non sono in grado

Io: e chi lo dice che non sei in grado?

X: io!

Io: Ah: tu! E tu di questa cosa non ne sai niente giusto?

X: Beh.. no.

Io : E tu dai retta a uno che non ne capisce niente?

 

Punto. Tutto qui.  Sufficiente a creare uno stato confusionale di pochi secondi, una finestra sull’inconscio del mio interlocutore, dalla quale entrare per metterci quello che voglio.

Ovvero: un comando, un’emozione, un’idea…

Non serve altro e trovo questa tecnica estremamente utile quando si hanno collaboratori che non riescono a dare il meglio di sé perché qualcosa li ha convinti di non essere in grado, quando si ha di fronte il venditore con il cervello in tilt (succede spesso anche ai migliori commerciali), lo sportivo che “non c’é con la testa” o un bambino convinto di “non capire la matematica”ecc…

Io come sempre consiglio di usarla con amici e parenti, magari fate le prove con il/la vostro/a compagno/a (una scimmietta ammaestrata in casa fa sempre comodo) e poi passate ad applicare sul lavoro.

Una raccomandazione: queste cose danno un grande potere: usatele con giudizio per difendervi dai truffatori o per fare del bene. L’influenza che potete avere sulle persone è grande e le vostre azioni vi torneranno indietro alla velocità della luce, nel bene e nel male.

Buon divertimento.

 

Annunci

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...