Magia in due parole (e il segreto della seduzione)

magia in due parole

Lingua di serpente, coda di rospo, ali di pipistrello, sangue di drago!
E qualche parolina tipo “Abbracadabra” “Supercalifragilistichespiralidoso” “Bidibibodibibù”
Ed è subito magia.
Ma tralasciando le infantili memorie, anche nel mondo reale possiamo fare qualche piccola magia.
Sì, perché quello che diciamo conta poco, ma conta molto il modo in cui lo diciamo ed in questo “modo” c’è anche la scelta delle parole e il momento esatto in cui le usiamo.
Ci sono due paroline, un avverbio di negazione ed una congiunzione avversativa. Ovvero: “NON” e “MA”.
Io partirei con il “MA”.
Attenzione ad usarlo, perché state comunicando con l’inconscio del cliente che può “leggerlo” come un contestare la sua idea e non si discute mai con i clienti, piuttosto si modificano dolcemente le sue posizioni (è facile e molto gratificante, ne scriveró prossimamente).
La cosa più importante però è utilizzare questa parola in modo passivo: ascoltate bene il vostro cliente e quando gli sentite dire “si ma…” allora cancellate tutto ciò che ha detto prima del “MA” e concentratevi su quello che viene dopo: sta per rivelarvi realmente quali sono le sue esigenze, e quindi la chiave per chiudere la vendita.
Tutto quello che ha detto prima era una costruzione per arrivare a dirvi ciò che realmente pensa: nessuno ascolta realmente, piuttosto attendono il momento buono per dirvi la loro versione.
Imparate a cancellare le informazioni irrilevanti e concentratevi sull’ascolto di quelle che contano realmente.

Quanto al “NON”, è un avverbio fantastico, la parola più potente e magica che ci sia.
La potete usare prima, dopo e durante la conversazione.
Io la consiglio nelle prime fasi per “scaldare” il cliente.
Serve per mettere nella testa un’idea.

Il nostro cervello non è in grado di processare una negazione e lavora in due fasi: nella prima immagina e vive virtualmente l’informazione come vera, poi a livello razionale la nega.
Un piccolo esempio: pensate ad un frutto, qualunque frutto ma “non pensate ad una mela rossa”.

Alzi la mano chi non ha immaginato almeno per un istante la mela rossa.

Ecco, con un piccolo stratagemma ho inserito l’immagine che volevo io nella vostra testa.

“NON” sarò io l’uomo (o la donna) della tua vita (così per dirne una un po’ più pratica). Questa non è certo la frase che vi farà conquistare la persona dei vostri sogni, ci vuole altro, semplicemente avrete messo una pulce nel suo inconscio che lavorerà per voi e vi farà prendere in considerazione in modo più “profondo”.

Ah, volete sapere cos’è l’altro che ci vuole?
Il segreto della seduzione?
🙂 lo troverete in tre parole: Amore, Attenzione e un po’ di Pazienza.
E vi lascio a riflettere sul come usare quest’ultima frase.

Buon lavoro.

Annunci

4 pensieri su “Magia in due parole (e il segreto della seduzione)

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...